La famiglia Costanti ha una storia che la lega indissolubilmente col terroir di Montalcino. Presenti in queste zone sin dal 1500, è con Tito che i Costanti iniziano ad avvicinarsi al mondo del vino: questi fu infatti uno dei creatori del nome “Brunello” per indicare i rossi da lui realizzati all’interno dell’ilcinese, intorno al 1870. La dedizione al vino prosegue poi con Emilio, figura importante per lo sviluppo commerciale dei prodotti firmati Conti Costanti. Venendo a tempi più moderni, nel 1983 entra in azienda Andrea, giovane produttore che coniuga tradizione e innovazione, avendo sempre come obiettivo la creazione di vini autentici, complessi e longevi.
La cantina Conti Costanti si estende oggi su circa 25 ettari, di cui 10 vengono destinati alla viticoltura. I vigneti si trovano a un’altezza ricompresa fra i 310 e i 440 metri sul livello del mare, e le viti hanno un’età media che oscilla fra i 6 e i 25 anni. Il terreno è caratterizzato da un sottosuolo povero organicamente, ma ricco di galestro formatosi durante l’epoca cretacica. Il clima, vista l’altezza delle vigne, è caratterizzato da una notevole escursione termica fra il giorno e la notte, che consente agli acini di arricchirsi in profumi e sapori. Si coltivano e allevano principalmente Sangiovese, ma da pochi anni si sono impiantati anche piccole percentuali di Cabernet Sauvignon e Merlot.
In cantina ogni fase viene seguita col massimo scrupolo, dedicando particolare attenzione agli affinamenti, diversificando con botti e barrique di età e tostature diverse a seconda del tipo di vino che si deve far maturare.
Conti Costanti è una realtà molto mirata, che dedica il proprio operato a esaltare la tradizione. La produzione si concentra quindi su quattro etichette, dove accanto a due espressioni di Rosso di Montalcino troviamo due tipologie di Brunello, un base e un riserva. Una gamma in cui vigneti, terroir e lavoro si uniscono nell’idea estetica di Andrea Conti, dove i vini, profumati e concreti, raccontano la storia di un territorio con grande fedeltà. Sorsi autentici dunque, dove lo stile di Conti Costanti non lascia spazio a mode effimere e passeggere.

Informazioni generali per l'acquisto

Le nostre condizioni di pagamento, resi, reclami e termini di spedizione è possibile consultarle ai seguenti indirizzi:

60,00 €
70,00 €

Un'eccezione alla tradizionale produzione di questa significativa cantina di Montalcino, ci porta ad una pur sempre classica declinazione enoica toscana, ovvero quella che può essere identificata come una vera e propria tipologia: “Supertuscan”. L’Ardingo - nato come blend di Merlot e Sangiovese, oggi Merlot in purezza - il cui nome omaggia il cavaliere Ardingo della Gherardesca

Vuoi maggiori informazioni?
Contatta l'enologo
+39 348 7843689

Richiedi Informazioni

La famiglia Costanti ha una storia che la lega indissolubilmente col terroir di Montalcino. Presenti in queste zone sin dal 1500, è con Tito che i Costanti iniziano ad avvicinarsi al mondo del vino: questi fu infatti uno dei creatori del nome “Brunello” per indicare i rossi da lui realizzati all’interno dell’ilcinese, intorno al 1870. La dedizione al vino prosegue poi con Emilio, figura importante per lo sviluppo commerciale dei prodotti firmati Conti Costanti. Venendo a tempi più moderni, nel 1983 entra in azienda Andrea, giovane produttore che coniuga tradizione e innovazione, avendo sempre come obiettivo la creazione di vini autentici, complessi e longevi.
La cantina Conti Costanti si estende oggi su circa 25 ettari, di cui 10 vengono destinati alla viticoltura. I vigneti si trovano a un’altezza ricompresa fra i 310 e i 440 metri sul livello del mare, e le viti hanno un’età media che oscilla fra i 6 e i 25 anni. Il terreno è caratterizzato da un sottosuolo povero organicamente, ma ricco di galestro formatosi durante l’epoca cretacica. Il clima, vista l’altezza delle vigne, è caratterizzato da una notevole escursione termica fra il giorno e la notte, che consente agli acini di arricchirsi in profumi e sapori. Si coltivano e allevano principalmente Sangiovese, ma da pochi anni si sono impiantati anche piccole percentuali di Cabernet Sauvignon e Merlot.
In cantina ogni fase viene seguita col massimo scrupolo, dedicando particolare attenzione agli affinamenti, diversificando con botti e barrique di età e tostature diverse a seconda del tipo di vino che si deve far maturare.
Conti Costanti è una realtà molto mirata, che dedica il proprio operato a esaltare la tradizione. La produzione si concentra quindi su quattro etichette, dove accanto a due espressioni di Rosso di Montalcino troviamo due tipologie di Brunello, un base e un riserva. Una gamma in cui vigneti, terroir e lavoro si uniscono nell’idea estetica di Andrea Conti, dove i vini, profumati e concreti, raccontano la storia di un territorio con grande fedeltà. Sorsi autentici dunque, dove lo stile di Conti Costanti non lascia spazio a mode effimere e passeggere.

Informazioni generali per l'acquisto

Le nostre condizioni di pagamento, resi, reclami e termini di spedizione è possibile consultarle ai seguenti indirizzi:

Richiedi informazioni
Ti interessa acquistare questo articolo ma vuoi delle informazioni più dettagliate? Contattaci adesso senza impegno sapremo fornirti le risposte che cerchi.
     

Acquista online

Oltre 300 etichette a portata di click Entra nello shop online per acquistare il miglior vino di Montalcino,
nazionale e internazionale selezionato dall'Enoteca San Giorgio
Catalogo dei vini